boy in blue long sleeve shirt standing beside brown wooden table
In questo articolo…
1.Che cos’è l’aborto selettivo?
2.Quali sono le differenze di base fra femmine e maschi in questi Paesi?
3.Quali sono le conseguenze dell’aborto selettivo?
4.Ecco 3 modi in cui possiamo aiutare:

Tempo di lettura: 3 minuti

1.Che cos’è l’aborto selettivo?

L’aborto selettivo è l’interruzione della gravidanza nel momento in cui si conosce il sesso del bambino.

E’ una pratica utilizzata nei Paesi asiatici, soprattutto in Cina; questo crea un grande squilibrio di genere per cui per ogni maschio, vi sono tre femmine.

Il problema dell’aborto selettivo nasce dalla cultura cinese; questo poiché si preferiscono i maschi alle donne in quanto solo i primi possono portare avanti il cognome della famiglia, l’eredità ed hanno maggiori diritti rispetto alle donne.

Da alcuni anni la possibilità di poter conoscere il sesso del nascituro in cui vi è il problema dell’aborto selettivo, è stata vietata; ma purtroppo, nonostante questo divieto , molte famiglie riescono a venire a conoscenza corrompendo i medici.

Dunque, i tassi di aborto selettivo non sono calati drasticamente.

Altre soluzioni utilizzate qualora non si riuscisse a corrompere il medico sono l’abbandono delle bambine a degli orfanotrofi o la loro uccisione.

La situazione è drastica soprattuto in Cina, dal momento che vi è un chiaro sovrappopolamento della popolazione.

Basti pensare alla legge del figlio unico che permetteva alle famiglie di poterne avere solo uno; o al massimo due, dopo ever chiesto ed ottenuto il permesso da parte dello Stato.

Quindi i due problemi scatenanti  della pratica dell’aborto selettivo sono la cultura cinese che dà un valore maggiore agli uomini che alle donne, e la possibilità di avere di base, solo un figlio a causa della sovrappopolazione.

Annunci

2.Quali sono le differenze di base fra femmine e maschi in questi Paesi?

Di fatto, in Cina si preferiscono i maschi alle femmine poiché il nome della famiglia può continuare solo con i maschi, così come il trasferimento dell’eredità.

Le femmine vengono viste dalla nascita come future mogli per un’altra famiglia; inoltre, per farla sposare è costoso poiché le si deve procurare una dote.

Inoltre, le femmine non possono ereditare né somme di denaro, ne beni da parte della propria famiglia.

Infine, il sesso debole, così come viene definito in questi Paesi, non può lavorare, poiché il suo compito è crescere il bambino e mantenere la casa, oltre che soddisfare i piaceri del proprio marito.

3.Quali sono le conseguenze dell’aborto selettivo?

La presenza di cosi’ tanti maschi e di così tante femmine all’interno di molti Paesi asiatici porta ai maschi stessi al problema di avere il peso di tutta la propria famiglia alle spalle nel poter continuare la dinastia, per via della difficoltà nel trovare moglie ed il fatto che la famiglia stessa si aspetti da loro niente meno che l’eccellenza.

Gli aborti selettivi che avvengono in Cina, India e (?) portano delle conseguenze anche nei Paesi vicini.

Giovani donne vengono rapite od attirate con l’offerta di un lavoro migliore per poi venire promesse in spose ad uomini cinesi che necessitano di un figlio maschio.

4.Ecco 3 modi in cui possiamo aiutare:

1.Supportare le organizzazioni che si prendono cura delle bambine abbandonate

2.Diffondere la consapevolezza su questo fenomeno

3.Supportare organizzazioni che cercano di diffondere la parità dei diritti alle donne rispetto agli uomini

Che cosa ne pensate dell’aborto selettivo e della situazione in Cina? In quali altri modi pensate che si possa aiutare? Fatemelo sapere nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo lasciate un like!