🕒Tempo di lettura: 5 minuti

1.Modificarsi per piacere agli altri: modificare delle parte di noi per renderci più piacevoli o più simili al gruppo di persone da cui vogliamo ricevere approvazione è un comportamento nocivo per noi stessi poiché tradiamo il nostro modo di essere e costruiamo un personaggio, che spesso ha ben poco a che fare con noi.

Questo non ci permetterà di conoscere le persone che ci apprezzerebbero per quello che siamo davvero,

2.Pensare e non agire: ricordiamo che le uniche cose che davvero hanno importanza per gli altri, così che per noi, sta in ciò che viene fatto.

La differenza fra un pensiero e l’agire sta nella volontà e nel dargli abbastanza importanza; inoltre, statisticamente parlando, le persone rimpiangono maggiormente ciò che non hanno fatto nel passato, rispetto a ciò che hanno fatto “sbagliando”.

3.Non passare abbastanza tempo con la propria famiglia: diamo sempre più per scontato la nostra famiglia ed iniziamo a trascurarla, per poi accorgerci solitamente troppo tardi che le persone che la compongono non solo sono quelle che più tengono a noi, ma anche quelle che quando stiamo male si prendono cura di noi.

Annunci

4.Non conoscere ed imparare ad amare la solitudine: molte persone si riempiono la vita di attività ed uscite con gli amici nel tempo libero per poi definirsi “sempre impegnati” od affermano di non avere abbastanza tempo.

La verità è che queste persone agiscono così poiché si sentono a disagio nello stare da soli, e spesso, non si trovano bene con se stessi; o ancora, non vogliono avere a disposizione del tempo per analizzare la propria situazione ed il proprio andamento nella vita o modo di essere.

Questo significa non volersi mettere in discussione e non volersi scoprire veramente.

Inoltre, i modi in cui provano a riempire tuti gli spazi disponibili nel loro tempo libero, saranno attività di quantità e non di qualità; non solo per quelle persone, ma anche per quelle che vengono coinvolte nelle loro attività.

5.Trascurare la propria salute: è da fare annualmente un check up per controllare il proprio stato di salute, con tanto di analisi del sangue e visita dall’urologo o ginecologo.

La salute è ciò che ci permette di scoprire ogni giorno con spensieratezza ciò che di meglio la vita ha da offrirci; dunque, fare il possibile per stare bene dovrebbe essere una nostra priorità.

6.Non riconoscere che lo smartphone porti alla dipendenza: spesso, si riconosce di essere passare troppo tempo allo smartphone quando ormai se ne è dipendenti.

Cronometrate per quanto tempo riuscite nel vostro tempo libero a non utilizzare il vostro cellulare; mentre lo fate sentite l’ansia dello scoprire quali notifiche vi sono arrivate crescere in modo direttamente proporzionale rispetto al tempo che passa?

Scopri la Dipendenza da Internet: https://comelapensoio.com/2022/01/27/la-dipendenza-da-internet/

Ecco quali sono gli 8 Effetti Collaterali dall’Uso dello Smartphone: https://comelapensoio.com/2021/10/05/ecco-gli-8-effetti-collaterali-dalluso-dello-smartphone/

7.Non imparare dai propri errori: se sbagliare è umano; perseverare commettendo gli stessi sbagli senza imparare nulla da essi, è stupido.

Gli “errori” ci servono a migliorarci come persone ed a crescere non solo nella nostra consapevolezza, ma anche nella nostra maturità.

8.Non scrivere una lista dei desideri (o non rispettarla): scrivere una To-Do List con i propri desideri, per poi tenerla in un posto in cui ci sarà sempre possibile vederla, ci spinge a dare importanza a ciò che vorremmo fare nel medio o nel lungo termine.

In questo modo, diamo ai nostri sogni e desideri la priorità; così che non rimangano come un semplice “lo farò prima di morire”, ma diamo modo a ciò che vogliamo, di essere fatto mese dopo mese, e anno dopo anno…fino a quando la lista dei desideri non finirà o non si deciderà di scriverne un’altra.

Ecco 41 Cose da Fare Prima di Morire: https://comelapensoio.com/2022/01/28/ecco-41-cose-da-fare-prima-di-morire/

9.Non perdonare: perdonare è ciò che ci permette di andare avanti con serenità dopo che ci viene recato un danno; ma soprattutto, ci permette di non alimentare in noi dei sentimenti negativi che ci portano all’odio o alla rabbia.

Ricordiamo che perdonare non significa riportare nella nostra vita la persona che ci ha feriti.

Quali “Errori da Non Fare nella Vita” aggiungereste a questa lista? E quali fra questi avete commesso? Fatemelo sapere nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo lasciate un like!