woman sitting on black chair in front of glass-panel window with white curtains
In questo articolo…
1.Che cos’è il femminicidio?
2.Il femminicidio in Italia
3.Il femminicidio negli altri Paesi
4.Il punto della situazione

Tempo di lettura: 4 minuti

1.Che cos’è il femminicidio?

Il femminicidio è la violenza contro le donne in tutte le sua enorme volte ad annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico o sociale; che solitamente precede o può condurre al femminicidio.

Con il termine femmicidio si intendono popolarmente parlando, tutte le morti di donne da parte di un uomini, ed a causa del genere.

Ricordiamo che la violenza fisica, psicologica od ecologica da parte del proprio partner od ex-partner, porti nella stragrande maggioranza dei casi (ovvero 8 volte su 10) all’uccisione della donna.

I numeri reali delle donne che hanno perso la vita per mano di un uomo che le considerava delle loro proprietà o sottomesse per ragioni prettamente legate al genere, non sono quantificabili con precisione poiché spesso non sono chiare le dinamiche, od esse vengono taciute o sono ignote alle persone vicino alla vittima.

Annunci

2.Il femminicidio in Italia

Degli esempi di femminicidi che si presentano maggiormente in Italia sono gli omicidi delle donne commessi dal proprio partner per gelosia, dall’ex-partner per incapacità del superare la rottura o l’uccisone delle prostitute.

L’Italia è stata richiamata dalle Nazioni Unite per via del fallimento da parte delle istituzioni nell’obbligo di protezione e di rapida azione a causa della lunga e complessa burocrazia; questo comporta un’applicazione della giustizia che spesso si rivela troppo tardivo.

3.Il femminicidio negli altri Paesi

Nel subcontinente indiano, precisamente in India, Pakistan, Iran e Bangladesh vi sono le morti per la dote: è l’uccisione o l’induzione al suicidio delle donne da parte dei propri mariti o suoceri per averne la dote qualora non l’avessero o non volessero concederla a loro.

La dote consiste in oggetti di valore come dei gioielli d’oro, somme in contanti o degli oggetti d’uso di valore come un motorino od una televisione moderna.

Quando la dote non viene pagata, o la famiglia dello sposo non ne è soddisfatta, la maggior parte delle volte è la suocera che si occupa della sua uccisione.

In Europa, il femminicidio è presente maggiormente in Lettonia, Lituania, Malta, Cipro e Bulgaria.

Annunci

4.Il punto della situazione

Ricordiamo che per “femminicidio”, non ci riferiamo solamente all’uccisione della donna da parte dell’uomo per motivi di genere, ma è il vero e proprio fenomeno che include la violenza fisica, psicologia ed economica dell’uomo sulla donna.

Purtroppo, le donne dopo l’essere state vittima di violenza fisica dal proprio partner per la prima volta, pensano che non si ripeterà più e che possono perdonarlo e cambiarlo; infatti, si giustificano così nel restare con il partner che ha abusato di loro: “mi aveva promesso che non lo avrebbe fatto più”, “posso dargli un’altra possibilità”, “posso cambiarlo”, “ma ci amiamo”.

In questi casi, le donne non riconoscono o minimizzano la violenta appena subita, si danno la colpa o cercano di comprendere psicologicamente la violenza del partner giustificandolo con traumi del suo passato.

Altre volte invece, queste donne non possono allontanarsi dal partner che applica una violenza fisica, psicologica od economica su di loro per motivi economici, perchè altrimenti non saprebbero dove andare a vivere, o ancora, perchè vengono minacciate nel restare con loro.

Le statistiche, indicano che almeno 1 donna su 3 ha subito una volta nella vita una violenza fisica, psicologica od economica da parte di un uomo.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto la violenza contro le donne come un grave problema di salute pubblica, con una pesante ricaduta sul benessere psicologico e fisico delle donne.

Siete mai state vittima di violenze fisiche, psicologiche od economiche? Avete mai conosciuto qualcuno che ne soffrisse? Fatemelo sapere nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo lasciate un like!