clear hour glass with red background

Tempo di lettura: 2 minuti

Che cos’è la tecnica del pomodoro?

La tecnica del pomodoro è un metodo per la gestione del tempo inventato dall’italiano Francesco Cirillo alla fine del 1980, ormai riconosciuto ed utilizzato in tutto il mondo.

La tecnica del pomodoro consiste nella suddivisione del tempo grazie ad un timer, dove si impostano 25 minuti di studio o di lavoro, con poi i successivi 5 minuti idi pausa; o ancora, vengono impostati 50 minuti di concentrazione per poi darsi un momento di relax dalla durata di 10 minuti.

Questa tecnica per riuscire a mantenere la concentrazione per tutta una giornata lavorativa suddividendola in più cicli, viene denominata “la Tecnica del Pomodoro” poiché Francesco Cirillo utilizzava un timer da cucina dalla forma di un pomodoro per metterla in pratica.

Potete utilizzare anche vuoi un timer fisico, oppure, utilizzarne uno digitale; ovvero, quello del telefono, o ancora, scaricare una delle numerose app che troverete all’interno dell vostro App Store o Google Play digitando nella barra ricerca “tomato”.

Annunci

Prima di utilizzare questa tecnica per studiare o lavorare, dovete aver in mente quali attività andrete a completare non solo all’interno della sessione del timer da 25 o da 50 minuti; ma anche durante tutta la giornata.

Per iniziare, si consiglia di fare 25 minuti di massima concentrazione con i successivi 5 minuti di pausa; quando 25 minuti di concentrazione vi sembreranno semplici da mantenere, potrete passare ai 50 minuti senza distrazione con i successivi 10 minuti di pausa.

Infine, è molto importante l’utilizzo che verrà fatto della pausa: se nei minuti di studio o di lavoro si dovrà avere la massima concentrazione, in quelli di pausa si dovrà trovare il modo per staccare completamente i propri pensieri da ciò che si stava facendo.

Ecco 10 Idee su Come Utilizzare le Pause: https://comelapensoio.com/2021/09/03/ecco-10-idee-su-come-usare-le-pause/

Avete mai provato la Tecnica del Pomodoro? Che cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo lasciate un like!