water plastic bottle
In questo articolo…
1.L’importanza dell’acqua
2.Ecco 7 cose che ci succedono quando non beviamo abbastanza acqua:
3.Ecco 5 consigli sull’idratazione:

Tempo di lettura: 3 minuti

1.L’importanza dell’acqua

Il nostro organismo è  costituto al 60% di acqua, infatti essa è coinvolta Inn tutte le funzioni del nostro corpo; per esempio, consente dallo svolgimento della digestione degli elementi che consumiamo, allo svolgersi delle trasformazioni chimiche; inoltre, garantisce la corretta circolazione del sangue e delle istanze nutritive.

Quando siamo abbastanza idratati, ovvero quando consumiamo dai 1,5 al 2 litri di acqua al giorno, le nostre funzioni fisiche e cognitive funzionano al meglio delle loro capacità.

Annunci

2.Ecco 7 cose che ci succedono quando non beviamo abbastanza acqua:

1.Stanchezza: essendo l’acqua così importante per il nostro organismo e benessere, è dunque normale che le nostre energie calino sensibilmente in sua mancanza.

2.Calcoli renali: se beviamo poco, all’interno dei nostri reni vi sarà poca acqua e uriniamo poche volte al giorno, così siamo sensibilmente esposti a delle infezioni ed alla formazione dei calcoli renali.

Possiamo renderci conto della nostra disidratazione non solo dalla sensazione di sete che proviamo, ma anche dal colore scuro ed al forte odore delle nostre urine

3.Colpo di calore in estate: se non ci idratiamo il più possibile durante questa stagione in cui il nostro corpo perde continuamente liquidi per via del calore, rischiamo di svenire, di sentirci deboli e sentire un generale malessere.

woman in white and blue stripe shirt holding white ceramic mug

4.Pelle secca: quando notiamo della secchezza nella nostra pelle, significa che lo strato più profondo del nostro epidermide è in forte carenza d’acqua.

Ricordiamo che la nostra pelle si dimostra dall’aspetto elastica e luminosa solo quando è idratata.

5.Alitosi: l’acqua regola fra le molte cose anche la produzione della nostra saliva, che a sua volta, grazia alla sue proprietà antibatteriche, impedisce ai batteri di stagnare nella nostra bocca, così non producendo il cattivo Dre che caratterizza l’alitosi

6.Mal di testa: una non adeguata idratazione comporta a mal di testa ed emicranie, per via della non sufficiente microcircolazione del sangue nel cervello o della mancanza di produzione di serotonina.

Inoltre, il cervello di una persona non idratata, rispetto ad una persona idratata, lavora con molta più lentezza per via del rallentamento della sua attività.

Di conseguenza, anche la concentrazione sarà difficile da mantenere con intensità e per un periodo di tempo normale.

7.Stitichezza: una mancanza di acqua nel nostro organismo può facilmente comportare ad una difficoltà del espellere le sostanze di rifiuto, o a provocare dolore mentre si espellono delle feci dalla consistenza dura; inoltre, può provocare meteorismo mentre non si riesce a defecare.

Annunci

3.Ecco 5 consigli sull’idratazione:

1.Bere acqua non è l’unico modo per rimanere idratati, infatti, la verdura e la frutta sono composte in circa il 90% d’acqua.

2.Appena svegli dovremmo recuperare l’acqua che il nostro organismo disperde mentre dormiamo, quindi dovremmo bere durante le prime 4 ore un litro d’acqua

3.Quando effettuiamo dell’attività fisica, dovremmo bere dell’acqua frequentemente ed in piccole quantità mentre eseguiamo gli esercizi, e bere un bicchiere all’iniziano della sessione di sport ed un’altro bicchiere d’acqua al termine della sessione.

4.Non bisogna mai aspettare la sensazione di “sete” per bere; infatti, la sete è un seno di carenza idrica già in atto, dunque, il nostro organismo in quel momento è già disidratato

5.Se vi stufate del bere semplicemente dell’acqua insapore, potete rendere il tutto più interessante sperimentando diversi gusti di .

Quanti litri bevete al giorno? Come vi sentite quando siete disidratatI? Quali tecniche utilizzate per ricordarvi di bere? Fatemelo sapere nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo lasciate un like!