woman smiling holding glass mug sitting beside table with MacBook
In questo articolo…
1.Che cos’è lo smartworking?
2.Ecco i pro ed i contro dello smartworking:

Tempo di lettura: 4 minuti

1.Che cos’è lo smartworking?

Lo smartworking, per definizione è una modalità di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari e spaziali (dove lavorare), ma con un’organizzazione per per fasi, cicli ed obbiettivi, che è stabilita dal rapporto tra il dipendente ed il datore di lavoro.

Dunque, in poche parole, lo smartworking è la possibilità di lavorare da casa grazie al proprio computer ed ad una connessione internet.

Ecco Come Mantenere la Concentrazione e la Motivazione Lavorando da Casa:  https://comelapensoio.com/2021/06/09/smart-working-come-mantenere-la-concentrazione-e-la-motivazione-lavorando-da-casa-pro-e-contro/

Annunci

2.Ecco i pro ed i contro dello smartworking:

Pro

-Aumento della produttività: l’assenteismo dal lavoro cala drasticamente grazie alla possibilità che hanno i dipendenti nell’organizzarsi le ore di lavoro e potendo decidere dove svolgerle.

Infatti, si potrebbe decidere di lavorare tutta la mattinata per poi poter andare ad una concerto la sera e divertirsi, o ancora, si potrebbe lavorare tutta la serata o anticiparsi il giorno prima con il lavoro, così dedicando la giornata alla scoperta di una nuova città.

Si è finalmente veramente artefici delle proprie giornate, dunque si dà più valore al proprio tempo dal momento in cui si realizza che lo possiamo ottimizzare al massimo dedicando un tot di ore al lavoro, ed il resto delle ore a ciò he più ci piace.

Inoltre, anche mente lavoriamo da casa possiamo avere delle pause diverse rispetto a quelle che potevamo usufruire al lavoro in cui si aveva il tempo sono per rifornirsi alla macchinetta del caffè e fare due chiacchiere con i propri colleghi.

Ecco 10 Idee su Come Usare le Pause:  https://comelapensoio.com/2021/09/03/ecco-10-idee-su-come-usare-le-pause/

-Meno stress: lo stress dovuto a dei ritardi annessi al trasporto per poter raggiungere il proprio lavoro, o dal caos generale delle ore di punta in cui tutti i lavoratori si recano negli uffici, o ancora, lo stress del dover intrattenere conversazioni che ci succhiano va il nostro tempo prezioso e le nostre energie con persone a noi non gradevoli o per via di gossip inutili potrà essere risparmiato.

Questo ci regalerà più tranquillità e ci donerà più energie e livelli di buon umore da poter impegnare in cose che ci piacciono.

man in black and white striped polo shirt sitting on chair in front of silver macbook

-Risparmio economico: il trasporto ed i pasti sono costi che grazie allo smartworking possiamo eliminare nel primo caso, e, ridurre sensibilmente nel secondo caso.

-Più tempo a disposizione: l’eliminazione del tempo dedicato al trasporto per poter raggiungere la sede di lavoro da casa ci dona una quantità di tempo da non sprecare; anzi, che dovremmo organizzare in modo da poterlo utilizzare in modo proficuo per noi stessi.

Contro

-Difficoltà nel separare il lavoro dalla vita privata: molti nuovi lavoratori nella modalità smartworking si rendono reperibili 24h su 24; ciò è sbagliato poiché non sin mettono nella posizione di poter beneficiare del tempo in più per loro stessi e per poter svolgere le attività di loro piacimento.

E’ importante avere dell’autodisciplina ed essere rigidi con l’impostazione della giornata e dell’utilizzo delle proprie ore, decise in precendenza.

Purtroppo, per molte persone è difficile fermarsi nel rispondere a dei messaggi o a delle email da parte dei propri colleghi, clienti o superiori quando arrivano nelle ore dedicate alla propria vita privata.

Scopri Se Sei un Workaholic e Come Guarirne:  https://comelapensoio.com/2021/05/07/scopri-se-sei-un-workaholic-e-scopri-come-guarirne/

Annunci

-Isolamento: il non potersi interfacciare quotidianamente con i propri colleghi e confrontarsi anche lavorativamente parlando, se non abbiamo amici con cui poterci vedere una volta finite le ore lavorative, potrebbe darci un senso di isolamento non indifferente che potrebbe demotivarci nel lavorare ed in generale, abbassarci l’umore.

-Disturbi fisici “da computer”: il dover passare un determinato numero di ore al computer, potrebbe portarci a disagi fisici come fastidi agli occhi o dolori al collo o alla schiena.

Ecco Come Lavorare al Computer Senza Avere Disturbi Fisici:  https://comelapensoio.com/2021/08/29/lavorare-al-computer-senza-avere-disturbi-fisici-e-possibile-scopri-come/

Preferite lavorare in modalità smartworking o in sede? Qual’è la vostra esperienza? Avete altri pro o contro? Fatemelo sapere nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo lasciate un like!