person holding red cotton sock
In questo articolo…
1.Ecco 3 tipi di violenza sulle donne:
2.Quanto spesso avviene la violenza fisica sulle donne?
3.Chi potrebbe attuare violenza sulle donne?
4.Quali disturbi hanno le violenze sulle donne nel lungo termine?
5.A chi rivolgersi in caso di violenza?

🕗Tempo di lettura: 4 minuti

La violenza sulle donne, anche denominata violenza di genere, è contro i diritti umani ed è caratterizzata dal fatto che ad essere oggetto di violenza, siano le donne.

La violenza sulle donne è un tema in cui si cerca di fare molta sensibilizzazione data la sua popolarità nel periodo attuale; purtroppo, questo fenomeno, è frequente sia nei Paesi industrializzati, che in quelli in via di sviluppo.

1.Ecco 3 tipi di violenza sulle donne:

1.Violenza fisica: in questa categoria rientrano gli abusi sessuali, e tutte quelle azioni fisiche sulla donna che le fanno provare dolore, come schiaffi, pugni, calci, tiramenti di capelli, strattonamenti ecc.

Le violenza fisiche possono arrivare all’amputazione, allo sfiguramento della donna, fino alla sua uccisione.

2.Violenza psicologica: comporta tutte quelle azioni in cui si limitano i diritti della donna, oltre che la sua libertà e capacità decisionale.

Potrebbe essere dal vietare alla donna di prendere farmaci anticoncezionali, al vietarle di indossare vestiti che mostrino le sue forme, fino al vietarle di uscire con amici o di vedere la sua famiglia; si aggiungono alla categoria stalking e molestie.

3.Violenza economica: s’intende il controllo del denaro da spendere in famiglia da parte dell’uomo senza coinvolgere la donna, anche se sarebbe la migliore indicata nel gestirlo (per esempio per fare la spesa)o quando l’uomo vieta alla donna di avere un lavoro.

In questo modo, l’uomo toglie l’indipendenza alla donna riportandola psicologicamente agli anni in cui era una bambina e non aveva alcuna indipendenza ne possedimenti, dunque, la donna che subisce una violenza economica rimane dipendente dal marito.

Annunci

2.Quanto spesso avviene la violenza fisica sulle donne?

Secondo l’OMS, ovvero l’Organizzazione Mondiale della Sanità, 1 donna su 5 ha subito violenze fisiche durante la sua vita.

Gli uomini da cui si hanno più probabilità nel venire colpite sono fanno parte del proprio nucleo: sono i mariti, i padri, gli ex-partner o gli amici.

3.Chi potrebbe attuare violenza sulle donne?

-Persone dalla bassa istruzione ed educazione famigliare

-Chi assiste a delle violenze sulle donne senza reagire per aiutare la donna

-Alcolizzati

-Persone che pensano che la differenza di genere esista, ovvero, che gli uomini, avendo maggiore potere rispetto alle donne, possano esercitarlo su di loro

4.Quali disturbi hanno le violenze sulle donne nel lungo termine?

-Perdita di fiducia verso le persone, in particolare gli uomini

-Perdita di autostima

-Attacchi di panico, ansie e fobie

-Sensazione di impotenza 

-Disturbi del sonno

-Disturbi dell’alimentazione

woman leaning on black wooden wall

-Perdita di memoria sull’accaduto

-Difficoltà a concentrarsi

-Autolesionismo o idee di suicidio

Purtroppo, c’è ancora molto lavoro da fare quando si tratta di comprendere che si è subiti un reato che deve essere punito attraverso la legge; questo può accadere solo se si denuncia la violenza subita e il colpevole.

Attualmente, solo l 12% delle donne che hanno subito delle violenze denuncia il proprio aggressore alle forze dell’ordine.

5.A chi rivolgersi in caso di violenza?

-112: numero di emergenza da contattare dopo aver subito una violenza fisica, psicologia, se l’uomo possiede delle armi o se si sta fuggendo con i figli

-1522:è il numero diretto per i centri anti violenza e anti stalking

-Telefono verde 800 861061: se si è subita una violenza sessuale

-Centri anti violenza vicini

-Consultori vicini

Ricordiamo che nel mondo, 1 donna su 3 subisce violenze; mentre in Italia, il 33% delle donne la subisce.

E’ un fenomeno che va combattuto denunciando e sensibilizzando sull’argomento.

Va diffusa la coscienza che se un uomo abusa di una donna, non è amore ed è imperdonabile ; e soprattutto, deve essere responsabile legalmente per il reato commesso pagandone le conseguenze.

Conoscete qualcuno che ha sperimentato tali reati? Se volete condividere delle esperienze potete farlo nei commenti, e se vi è piaciuto l’articolo, lasciate un like!

Annunci